Cagliari, 27-28 settembre/ Il ruolo dell’università per la formazione al cinema e all’audiovisivo

Seminario convegno organizzato dalla Consulta Universitaria del Cinema in collaborazione con l’Università degli Studi di Cagliari
Università degli Studi di Cagliari
Cagliari, 27-28 settembre 2019

• •EVENTI CUC

Redazione CUCWritten by:

Negli anni recenti l’attenzione per le problematiche della formazione in campo cinematografico e audiovisivo è cresciuta notevolmente sia in ambito accademico che, più in generale, nella società. Sono vari i segnali di questo interesse che si manifestano nelle attività di ricerca così come nella pratica formativa.

Fra le ricerche più rilevanti il PRIN “I processi di rinnovamento dei ‘quadri’ nelcinema italiano. La formazione della cultura cinematografica” (2010, fondi 2008), promosso dalle università di Udine, della Calabria, di Roma Tre e IULM, e il progetto “Il cinema come disciplina”, patrocinato dalla CUC e promosso dalle Università di Udine, Cattolica e di Cagliari.

Nel panorama della formazione di particolare interesse è il Piano Nazionale Cinema per la Scuola, promosso dal MIUR e dal MIBACT nel quadro degli interventi previsti dalla legge nazionale peril cinema e che, a distanza di vent’anni dal tentativo, probabilmente unico, di Lino Miccichè di proporre un piano di intervento organico per l’insegnamento del cinema nella scuola, dovrebbe permettere di operare con continuità nella formazione degli insegnanti e degli studenti. I primi progetti sono partiti e, seppure con un carattere ancora sperimentale, aprono prospettive interessanti e non nascondono l’ambizione di porsi come esperienze di riferimento su scala nazionale. Fra questi si segnalano, a mero titolo di esempio, “Raccontare e fare il cinema Italiano” e “Saperi, strumenti e policies per l’integrazione didattica del cinema e dell’audiovisivo a livello nazionale” che vedono il coinvolgimento decisivo e centrale di più atenei, colleghi e gruppi di lavoro e ricerca dell’area L-ART/06 (Bari, Bologna, Cagliari, Milano, Padova, Parma, Napoli, Roma, Torino, Udine).

Anche l’insegnamento nelle università delle discipline cinematografiche, il SSD L-ART/06, è piuttosto fiorente e in progressiva crescita, in controtendenza rispetto agli altri SSD del settore concorsuale; le conoscenze cinematografiche e audiovisive diventano sempre più rilevanti per chi si laurea in materie umanistiche in quanto offrono competenze fondamentali per l’insegnamento, sia dove è richiesto precisamente il titolo – la classe di concorso “A-07 – Discipline audiovisive” per i licei artistici, gli istituti tecnici (settore tecnologico, grafica e comunicazione), gli istituti professionali (produzioni industriali e artigianali, articolazione industria, opzione produzioni audiovisive) – sia dove la disciplina da insegnare è in partericonducibile al SSD – l’insegnamento di arte e immagine nella scuola primaria dove, secondo leindicazioni ministeriali, devono rientrare l’audiovisivo e la multimedialità.

La Consulta Universitaria del Cinema in collaborazione con l’Università di Cagliari e il gruppo di coordinamento del progetto di ricerca “Il cinema come disciplina” si propone di riflettere sui processi in atto e sulle prospettive future in un seminario-convegno dal titolo Il ruolo dell’Università per la formazione al cinema e all’audiovisivo. Realtà e prospettive in programma a Cagliari il 27 e 28 settembre 2019. L’appuntamento sarà articolato in tre sessioni (panel) dedicate rispettivamente al Piano Nazionale Cinema e Scuola (PNCS), alla formazione al cinema e agli audiovisivi nelle università italiane e a un confronto sulle politiche e le strategie di intervento. L’occasione di incontro sarà aperta non solo a casi di studio specifici e/o problematici, maanche a prospettive di quadro, metodologiche o di taglio storico sullo sviluppo del rapporto tra cinema, scuola e università. Sarà presentato per l’occasione il volume Cinema come disciplina. L’università italiana e i media audiovisivi, seconda tappa, dedicata agli anni Settanta e Ottanta, di un percorso di ricerca che ha proprio il senso di dare una cornice storica a quanto vogliamo dibattere.

I soci della CUC sono invitati a confermare la propria presenza indicando a quali sessioni si intendete partecipare, inviando entro il 15 luglio un’email a david.bruni@unica.it e antioco.floris@unica.it (in conoscenza my.mereu@gmail.com).

L’Università di Cagliari garantisce il rimborso delle spese (vitto e alloggio) per la permanenza in città per due giornate.

Coordinamento scientifico: David Bruni, Mariapia Comand, Antioco Floris, Massimo Locatelli, Stefania Parigi, Manlio Piva, Augusto Sainati, Simone Venturini

Segreteria organizzativa: Myriam Mereu

Comments are closed.