Classificazione delle riviste scientifiche

DOCUMENTI

Redazione CUCWritten by:

I processi di valutazione relativi alle abilitazioni o ai concorsi rimandano, tra gli altri titoli di valutazione, anche alla produzione scientifica dei candidati. Non tutte le riviste, tuttavia, possono essere considerate scientifiche. Riguardo alla loro eleggibilità vi sono precisi requisiti che devono essere rispettati. In particolare, si fa riferimento a questi elementi:

  1. Le riviste sono soggette a valutazione da parte dell’ANVUR e devono essere dotate di codice ISSN.
  2. Per le medesime finalità, le pubblicazioni elettroniche sono considerate riviste esclusivamente qualora soddisfino i requisiti richiesti dal Consiglio Nazionale delle Ricerche, a partire dal 2014, per il rilascio del codice ISSN ai periodici online con finalità di studio o scientifiche.
  3. L’eleggibilità delle riviste stranire deve essere approvata dall’ANVUR: non tutte le riviste straniere sono infatti considerate scientifiche all’interno del sistema italiano.
  4. Il giudizio di scientificità si svolge sulla base di un periodo corrispondente a un anno ovvero, alternativamente, a quello necessario per la pubblicazione di due fascicoli.
  5. Il giudizio sull’inclusione d’una rivista nella classe A si svolge sulla base di un periodo corrispondente a tre anni ovvero, alternativamente, al tempo necessario per raggiungere la pubblicazione di sei fascicoli.
  6. Il giudizio che dà luogo all’inclusione di una rivista nella lista delle riviste scientifiche ovvero delle riviste di classe A è retroattivo – a meno di una scelta differente motivata dall’ANVUR.


Area 10 – Riviste Scientifiche
 (pubblicato il 31 ottobre 2018)


Area 10 – Riviste di classe A 
(pubblicato il 31 ottobre 2018)

Comments are closed.