CityScopes. Luoghi e scenari urbani per la fruizione cinematografica

IX Congresso AISU “La città globale”
Sessione coordinata da Roy Menarini
Bologna, 11-14 settembre 2019
Deadline CFP:  31 gennaio 2019

CONVEGNI E CFP

Redazione CUC2Written by:

Tra i molti temi che si inscrivono nel rapporto cinema/città, sia da parte dei film studies sia dal lato della storia urbana, spicca un filone ricco di spunti, ovvero la città come luogo di disseminazione delle immagini. Dagli schermi urbani alle proiezioni in piazza, dagli schermi mobili al cinema di ringhiera, dal cinema di prossimità agli schermi gonfiabili, il cinema sembra muoversi alla conquista della città che lo accoglie trasformandosi, per periodi più o meno lunghi e per pubblici più o meno nutriti, in luogo di esperienza spettatoriale.

Associato al recente tramonto del sistema delle sale cinematografiche e alla de-istituzionalizzazione del cinema causato dal crescente consumo domestico dei prodotti audiovisivi, in realtà si potrebbe osservare che gli spazi cittadini hanno ospitato eventi cinematografici fin dalle proiezioni nelle sale caffé di fine XIX secolo. Pur trattandosi di eventi di lungo corso, dunque, l’“urbanizzazione” del cinema ha innegabilmente raggiunto il proprio picco in epoca più recente, col nascere di esperienze alternative alla sala cinematografica le quali da una parte confermano la crisi del tessuto delle prime visioni, e dall’altra indicano il deciso configurarsi di una nuova film experience, più pervasiva e urbana. Appare dunque quantomai opportuna una prima, densa riflessione su questi processi sociali e culturali, volti a inserire il tema in una cornice storica e in una appropriata narrazione critica, in grado di dare voce alla dimensione più propriamente urbana dell’esperienza spettatoriale e cinematografica.

Call for papers

Comments are closed.