Raul Grisolia

This user account status is Approved

This user has not added any information to their profile yet.

Raul
Grisolia
Ricercatore Indipendente

Si forma a Roma, Parigi e a Aix-en-Provence in un percorso di studi universitari che spazia dal cinema al teatro allʼaudiovisivo e che lo porta ad attraversare diverse aree di ricerca. Si laurea in Storia del Teatro a Roma con Ferruccio Marotti. Studia e lavora sul cinema documentario alla Sorbona e a Paris X con Jean Rouch e Claudine de France. Ottiene il PHD in Lettere e Arti allʼuniversità di Aix-en-Provence con Marie-Claude Taranger interessandosi particolarmente al rapporto fra il cinema e altre arti. Abilitato presso lʼuniversità di Aix a dirigere le ricerche dottorali (HDR) con la direzione di Jean-Luc Lioult concentra i suoi studi sulla relazione fra le immagini audiovisive e lo spazio. Si impegna nella ricerca teorica sulla comunicazione visiva e le sue relazioni con lʼarte, da cui nascono numerose pubblicazioni e conferenze presso diverse istituzioni culturali e accademiche europee. Ha partecipato a progetti di ricerca internazionale, fra i quali una ricerca su Big Brother promossa dalla rivista francese Médiamorphose (INA). Ha tenuto corsi sul cinema italiano presso le Università di Varsavia e Aix-en-Provence. È stato professore a contratto alla Sapienza - Università di Roma tenendo corsi di Cinema Documentario e di Storia e Critica del Cinema. Attualmente collabora allʼattività scientifica del corso dottorale di Studi Teatrali, Arti Performative, cinema e tecnologie per lo spettacolo digitale. Ha realizzato alcuni cortometraggi (Rogue, 1984 realizzato negli spazi dellʼIRCAM di Parigi con la collaborazione di Marco Stroppa) e allestimenti (Il luogo del lavoro, sezione Teatro della Triennale di Milano 1986). Si dedica alla pittura come luogo privilegiato dell'espressione creativa (www.raulgrisolia.it ). Studio, teoria e pratica artistica si intrecciano e si alternano senza cancellarsi ed elidersi, favorendo un approccio aperto e flessibile allo studio e alla riflessione sulle arti visive.

Monografie : (2015) Milieux ambiants: de l’image à l’espace, de l’espace à l’image, Aix-Marseille: PUP; (2002) Le metamorfosi dello sguardo, cinema e pittura nei film di Luis Buñuel, Roma: B&N-Marsilio; (a cura di) Jean Rouch (1988) Il cinema del contatto, Roma: Bulzoni. Saggi recenti: (2016) Lʼimmagine variabile, in (a cura di) Valentina Valentini, Cosetta G. Saba, Medium senza Medium, Amnesia e cannibalizzazione, il video dopo gli anni Novanta, Roma: Bulzoni, pp. 211-229; (2016) Le défi documentaire, in Guillaume Soulez e Kira Kitsopanidou, Le Levain des Médias: Forme, Format, Média,«MEI», no 39, pp. 93-101; (2009) Créer la visibilité/Stratégies documentaires, in Emnanuelle André, François Jost, Jean-Luc Lioult, Guillaume Soulez, Penser la création audiovisuelle/Cinéma, Télévision, Multimédia, Aix-en-Provence: PUP, pp. 73-81; Numérisation et représentation, (2014) in Caroline Renard dir., Images numériques?, Aix-Marseille Université: PUP, pp. 51-58.

Documentario, Cinema e altre arti,Immagini e spazio, Media

Clicca sull’icona in alto a destra per modificare il profilo

Torna alla Rubrica

Comments are closed.