MONTAG, lunedì 29 giugno l’ultima puntata

MONTAG• •

Redazione CUCWritten by:

Studiare la recitazione nel cinema moderno significa leggere la trama di un processo creativo che coinvolge regista e attore e che sbilancia la relazione ‘classica’ tra attore e personaggio. Reinventando il cinema, gli autori moderni hanno rilanciato il rapporto con gli attori: nel caso del neorealismo, Anna Magnani e Massimo Girotti insieme a tanti attori non professionisti, soprattutto bambini, hanno incarnato un tratto specifico della recitazione della modernità e cioè quello di esibire “davanti alla cinepresa la pesantezza, la verità e l’opacità di un corpo che desidera vivere la propria vita, e quella del personaggio”. Di questo e di molto altro scrive Alberto Scandola (Università degli Studi di Verona) in Il corpo e lo sguardo. L’attore nel cinema della modernità (Marsilio 2020), volume che verrà presentato nel nono appuntamento di MONTAG • Libri/Immagini/Fuoco, la rubrica di presentazioni librarie promossa dalla Consulta Universitaria del Cinema. Scandola affronta un campo florido e affascinante degli Actor Studies e si muove nel contesto del cinema moderno, prevalentemente europeo, spaziando dalla teoria di Robert Bresson alla “scomposizione” del corpo degli attori nel cinema di Michelangelo Antonioni e Bernardo Bertolucci; indagando figure come Delphine Seyrig e Jean-Pierre Léaud, Marcello Mastroianni e Catherine Deneuve o, ancora, Gérard Depardieu e Isabelle Huppert, e affrontando molti altri aspetti della rivoluzione anche attoriale del cinema della modernità. A parlarne con l’autore ci sarà Cristina Jandelli (Università degli Studi di Firenze).

L’evento è in programma lunedì 29 giugno 2020 alle ore 18.30 in diretta web su Zoom e Facebook. I soci e le socie potranno partecipare all’evento e interagire con gli ospiti attraverso la piattaforma Zoom. L’incontro è aperto a tutti, in particolare agli studenti e alle studentesse, attraverso il canale Facebook, dove sarà possibile commentare e inviare domande agli ospiti.

Anna Masecchia

Comments are closed.