Atmosfere mediali

Scenari
n. 9 – A cura di Ruggero Eugeni e Giulia Raciti
Scadenza: 25 giugno 2018

CALL FOR ESSAYS

Redazione CUC2Written by:

Esiste un legame antico e tenace tra i concetti di atmosfera, ambiente e medium. L’atmosfera, intesa come strumento ambientale della percezione sensoriale che connette percipiente e percepito, oggetto e organo di senso, si radica nella teoria aristotelica del medium; questa, attraverso la filosofia tomista e i trattati di ottica medievale, giunge fino alla riflessione moderna, che indica il medium anche come milieu, enviroment, Umwelt, Stimmung. In particolare, è con Benjamin che il medium diviene il termine chiave di una Teoria dei Media: qui, i media agiscono sia in qualità di apparecchi tecnici sia di apparati percettivi, e innervano la relazione triadica Medium, Apparat, Apparatur che concorrerà a definire i termini del dibattito sul dispositivo (Somaini). Insomma, le atmosfere non sono qualcosa di relazionale, bensì la relazione stessa: qualcosa tra soggetto e oggetto, “qualcosa di mediano, qualcosa che media” (Böhme, Griffero), e in definitiva l’ambiente stesso di cui facciamo esperienza (Grusin). Di qui tanto la necessità di ancorare la Teoria dei Media all’estetica delle atmosfere e a una nuova filosofia della natura e dell’ambiente (Durham Peters); sia l’opportunità di ripensare radicalmente l’idea di Mediascape (Casetti).

Comments are closed.