Goliarda Sapienza sceneggiatrice. Il caso “I delfini” attraverso un carteggio inedito

Giovanna Emma Gabbato
Università degli Studi di Sassari
2016

PhDs

Redazione CUCWritten by:

Goliarda Sapienza sceneggiatrice. Il caso “I delfini” attraverso un carteggio inedito
Goliarda Sapienza screenwriter. “I delfini” case through unpublished epistolary

Autore | Author
Giovanna Emma Gobbato
emmagobbato@gmail.com
https://uniss.academia.edu/EmmaGobbato

Corso di dottorato | PhD Program
Scienze dei sistemi culturali
Università degli Studi di Sassari
Tutor Lucia Cardone, Monica Farnetti
2016

Sinossi | Abstract
Intorno alla figura di Goliarda Sapienza, è in atto una feconda ricerca che indaga soprattutto l’aspetto letterario. Poco si sa della sua carriera di attrice, di teatro e di cinema, certamente breve ma intensa ma soprattutto del lavoro svolto nel cinema, al di qua della macchina da presa, come aiuto regista, sceneggiatrice, doppiatrice e assistente agli attori, mai accreditata, al fianco del suo compagno regista Citto Maselli.
Questo lavoro è volto a mettere in luce un lato assolutamente originale di Sapienza, ponendo un ulteriore punto fermo nella sua vita artistica e nel panorama del cinema nazionale. Ci si è focalizzati in particolare sul lavoro di sceneggiatrice, emerso in maniera decisiva da un fecondo scambio epistolare inedito tra la coppia Sapienza-Maselli, tra gli anni Cinquanta e Sessanta del secolo scorso. Attraverso le lettere, i diari e diverse testimonianze, si è proceduto a delineare un profilo artistico preciso e dettagliato, per poter accertare il ruolo di sceneggiatrice di Sapienza, in particolare per il film I delfini (1960), caso oggetto di studio specifico di questo lavoro. I documenti esaminati si rivelano estremamente ricchi di notizie e gettano una luce del tutto nuova sull’identità artistica di Goliarda Sapienza e sulla produzione cinematografica di Citto Maselli.

A prolific research is currently underway, which focuses mainly on Goliarda Sapienza’s literary production. However, little is known of her short but intense career as an actress, as well as her active role in the film industry side by side with her partner, director Citto Maselli. Indeed, Sapienza worked behind the camera, as an assistant director, as a screenwriter, a voice-over actress and she also assisted actors, but her role has never been fully credited.
This thesis aims at bring light to such a neglected aspect of Sapienza’s, and suggest a new perspective to look at her artistic life also within the national film scene. The main focus is her role as a screenwriter as it emerges in detail in an intense and rich unpublished epistolary between herself and Maselli, back in the 1950s and the 1960s. Letters, diaries and several statements have helpeded me outline a more precise artistic profile, therefore ascertaining Sapienza’s place as a screenwriter, especially in the film I delfini (1960), the primary subject of the present work. The unpublished documents examined to such aim prove to be an extremely valuable resource and help cast a new light on the significance of Sapienza as an artist as well as and on Maselli’s films.

Tesi online | Online repository

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *